Traduci sito in:

itzh-CNenfrdejaptrues

btn PON 2014 2020

btn por

btn pubblicita legale

btn amministrazione trasparente

btn registro online

btn pnsd

testata scuola

Attività Alunni

a.s. 2020/2021

Anche quest’anno abbiamo tagliato il traguardo delle 33 settimane di scuola e i bambini non hanno soltanto imparato a «leggere, scrivere e far di conto», ma hanno anche fatto i conti con quanto di più geniale e fantastico può nascondersi nelle loro piccole menti ed è venuto fuori un viaggio surreale che fra lettere, numeri e personaggi impossibili, ci fa un po’ sorridere e capire che in fondo i bambini, in materia di resilienza, sono veramente i più forti…si sono adattati e non si sono fatti fermare da nessuno, neanche da un invisibile ma terribile esserino che ha cambiato la nostra vita, che ha tappato la bocca, ma non ha fermato la fantasia.

Buon viaggio!

P.S. : guardate la sostanza non la forma, siamo all’inizio e siamo ancora molto acerbi ma vi assicuro che miglioreremo!!!!

Scuola Primaria. 1 A - 1 B Plesso "Via Bobbio" 

Antonella Migliore Cristiana Russo Fiorillo Sonia Moretti Nadia Rapone Teresa Allemma Adriana De Cicco

 

Ecco una splendida attività di una nostra docente eccellente: la maestra Anna Carmen Apollo, della classe 1D del plesso di via Mondovì a.s. 2020/2021:

 

a.s. 2020/2021

Il libro-racconto che abbiamo creato contiene tutti i percorsi messi in atto dalle classi coinvolte

Via Mondovì: Infanzia Sez F - Primaria I A-I B- I D- II A- II C-II D- III C- IV C- V C;

Primaria Via Bobbio: I A-I B-III A- V A;

Secondaria di primo grado Via Camilla: I F. 

Quest'anno abbiamo lavorato su storie matematiche provenienti da diversi paesi del mondo ma anche da diverse epoche. La storia della matematica offre una grande opportunità in questo senso: intrinsecamente è storia di popoli e culture che si incontrano, è storia di processi culturali che travalicano i confini tra regioni e poi tra stati. La storia della matematica ci fa capire che la cultura appartiene al desiderio di crescita e di conoscenza, appartiene alla vita di ciascun individuo.

Ogni classe ha lavorato con grande impegno: i lavori raccolti dimostrano come, anche in epoca Covid, sia possibile lavorare in modo creativo e innovativo, mettendo al centro il dialogo, la relazione, il costruire insieme e il crescere come individui ma anche come gruppo.

Ringraziamo di cuore tutte le colleghe e i colleghi che hanno messo in campo tutte le loro preziose idee e che hanno voluto investire in questa proposta per continuare a navigare insieme!

Arrivederci all'anno prossimo con un nuovo VIAGGIO!

In allegato il nostro LIBRO DIGITALE

Francesca Neri, funzione strumentale Intercultura

Paola Di Bella, commissione Intercultura

 

a.s. 2020/2021

Quando improvvisamente ti trovi a dover fare qualcosa che di solito non fai (...4 ore nella stessa classe...), devi attingere a tutta la creatività e a tutta la capacità che hai di mettere in relazione... TUTTO... per pensare, costruire, elaborare un'attività "interessante ed efficace"...

Torni indietro, vai avanti, cerchi di ricordare le emozioni più forti e significative che hai provato mentre eri a scuola... ECCO... HO TROVATO! La curva di Gauss!

E allora ti metti in modalità... "maestra a quadretti" e... PRONTI per questa nuova avventura...

In allegato il nostro lavoro

CRISTIANA RUSSO FIORILLO * 3 A  PLESSO VIA BOBBIO

 

Allegati:
Scarica questo file (CURVA DI GAUSS 3A BOBBIO.pdf)CURVA DI GAUSS 3A BOBBIO.pdf[ ]344 kB

a.s. 2020/2021

MUMBLE MUMBLE…

Ci vorrebbe un modo, per concludere questo lungo anno, con un’attività che dia spazio alle emozioni e ai «colori» che «abitano» dentro di noi … un lavoro… «altro»…

Pensa che ti ripensa, mi… esplodono nella mente le immagini di tre quadri che, alla fine dello scorso anno avevano aiutato, in didattica a distanza, alcune classi «dei grandi», a raccontare pensieri e riflessioni…

Raccontare una situazione nella quale siamo stati «catapultati» all’improvviso, in cui ci siamo trovati a inventare parole nuove, perché quelle che conoscevamo non sarebbero bastate ad esprimere lo smarrimento che sentivamo…

E allora, in classe, divisi in tre gruppi, con la mascherina e con la giusta distanza, davanti ai tre quadri proiettati sulla LIM e con uno schema sintetico di riferimento da seguire, i nostri «valorosi protagonisti», da sempre appassionati e incuriositi di «mostri» e «horror» come tutte le bambine e i bambini di quest’età, hanno creato tre piccole storie…

A leggerle bene raccontano molto…

Lavorando insieme hanno sperimentato un po’ la situazione dei PORCOSPINI DI SCHOPENHAUER…

sacrificare le mie convinzioni, rinunciare alla mia idea per dare spazio e scegliere l’idea di un altro, «cedere», considerare questo lavoro un piccolo fallimento perché non sono state scelte tutte le mie proposte, evitare di mettersi in gioco perché «tanto la mia idea non la prendono mai in considerazione»?

O, ancora una volta, cominciare a prendersi cura e a fidarsi l'uno dell'altro?

SARANNO RIUSCITI A TROVARE LA GIUSTA MISURA, SUPERANDO LE INCOMPRENSIONI PER NON CONTINUARE A «SENTIRE FREDDO»?

Scuola Primaria, CLASSE 3 A, PLESSO "VIA BOBBIO"

CRISTIANA RUSSO FIORILLO - MARIA PARENTE - ANNALISA RAUSO

a.s. 2020/2021

E dopo la prima parte del nostro "Vocabolario"...

https://www.comprensivoceneda.edu.it/area-personale-alunni-didattica/attivita-alunni/1145-vocabolario-ecologico-illustrato-della-casa-comune-prima-parte.html 

ECCOCI QUI, PRONTI PER LA II PARTE…

pronti a farci interrogare ancora una volta da parole, immagini, atteggiamenti… pronti a CAMBIARE, decisi a CUSTODIRE, pronti a tracciare una nuova strada della CURA, perchè possa diventare una BUSSOLA per i nostri passi, per i nostri giorni, per il nostro TEMPO come abitanti di questo PIANETA, la nostra casa comune, la nostra TERRA

E partendo dalle nostre imperfezioni, lasciando ben visibili le nostre fragilità, mi piace concludere questo piccolo percorso citando due frasi conosciute, da dedicare al nostro lavoro, alla nostra sensibilità, alle emozioni che abbiamo provato disegnando, alla nostra voglia di colorare il mondo, alla nostra voglia di essere TUTTI INSIEME per proteggere il nostro Pianeta…

"E guarirai da tutte le malattie, perchè sei un essere speciale ed io avrò cura di te"... F. BATTIATO

"Siate voi il cambiamento che volete vedere nel mondo". GANDHI

Grazie ragazzi, siete stati davvero SPECIALI !

 CRISTIANA RUSSO FIORILLO

Lavoro a cura delle classi

1 A – 1 B - 2 A – 3 A – 4 A – 5 A Plesso «Via Bobbio»

1B – 1D – 3B – 5B – 5C Plesso «Garibaldi» via Mondovì

Allegati:
Scarica questo file (VOCABOLARIO ILLUSTRATO II PARTE.pdf)VOCABOLARIO ILLUSTRATO II PARTE.pdf[ ]27868 kB

a.s. 2020/2021

GRAZIE EARTH DAY ITALIA!!! 

Grazie, ancora una volta, a tutte le bambine e i bambini, le ragazze e i ragazzi, le insegnanti e gli insegnanti delle classi 1A-1B-3A-5A che hanno elaborato e realizzato "SE UNA NOTTE, PER CASO, UN MARZIANO" per la partecipazione alla VII edizione del Contest #IoCiTengo, in occasione della Giornata della Terra 2021.

Appuntamento al VILLAGGIO PER LA TERRA 2022 !!!

Attestato Ambasciatore per la Terra via Bobbio

a.s. 2020/2021

Ecco, in allegato, due interessanti lavori realizzati delle ragazze e dei ragazzi della classe 5B, scuola primaria, plesso Garibaldi, "Via Mondovì" (Arte e Immagine - Italiano)

Daniela Giordano

a.s. 2020/2021

 

IL PLESSO DI SCUOLA PRIMARIA “VIA BOBBIO”, HA EARTHDAY NEL CUORE, DA SEMPRE.

Partecipa, da diversi anni, al Contest #IoCiTengo e al Villaggio per la Terra (Villa Borghese), cercando di coinvolgere un numero sempre maggiore di alunni.

Abbiamo sempre scelto la strada del rispetto della natura, dell’attenzione e della cura del nostro Pianeta.

Da tre anni però abbiamo lavorato sui temi ambientali in modo più strutturato, attraverso le attività pianificate all'interno del progetto d'istituto "TI RACCONTO UN ALBERO", (referente l’insegnante Francesca Neri), facendo diventare la Giornata della Terra, e la partecipazione al Contest, un importante punto di snodo del progetto.  

Anche quest’anno abbiamo preso spunto dagli obiettivi dell’Agenda 2030, come richiesto da #IoCiTengo e abbiamo deciso di approfondire il tema del consumo dell’acqua (P come PIANETA, punti: 11 Città e comunità sostenibili – 12 Consumo e produzione responsabili – 13 Agire per il clima), tema peraltro già inserito nel percorso annuale di “Ti racconto un albero”.

Il contest prevedeva la realizzazione di un video.

Da qui l’idea di costruire il cartone animato "SE UNA NOTTE, PER CASO, UN MARZIANO".

Siamo partiti da un argomento base, come IL CICLO DELL’ACQUA, e da quello che ogni classe conosceva o avrebbe ricercato meglio nel suo percorso di approfondimento, per elaborare la storia insieme ai bambini, attraverso personaggi, situazioni e dialoghi, privilegiando disegni e voci e dividendo il lavoro per le quattro classi, in modo che ogni classe fosse protagonista di una scena, per poter poi legare insieme le scene e realizzare il video finale.

Le idee creative e geniali dei bambini e la capacità degli insegnanti di condividere e “cucire”, utilizzando al meglio le competenze di tutti, ha reso possibile la costruzione di un racconto, in cui ogni classe ha lavorato separatamente, ma con l’idea di essere parte di un unico gruppo.

E allora la voglia di conoscere l’atmosfera e la partenza del marziano dal suo Pianeta, l’arrivo sulla Terra, la caduta nell’oceano, l’incontro con le gocce, le meduse, i granchi, la balena, la partecipazione al ciclo dell’acqua, l’uscita dal rubinetto, con i bambini intorno che si schizzano, la caduta dell’alieno nelle fogne.

È così che, ad esempio, il clan dei topi decide di sabotare le tubature della città per fermare l'eccessivo consumo domestico di acqua, è così che i topi che incontrano l’alieno sono strani e radioattivi, perché nelle fogne arriva troppa acqua, troppa acqua strana, sporca, avvelenata, che provoca danni agli esseri viventi che abitano lì sotto.

È così che l’immagine quotidiana dei rubinetti lasciati aperti, diventa un richiamo alle responsabilità di ognuno.

I bambini ci sorprendono e con le loro riflessioni, ci insegnano “come si fa”…

E il nostro video è stato scelto per essere mandato in DIRETTA all’interno della Maratona Multimediale #OnePeopleOnePlanet, su RaiPlay, giovedì 22 aprile 2021, in occasione della Giornata della Terra.

Solo noi, insieme ad altre due scuole (una secondaria di primo grado e una secondaria di secondo grado)!

Siamo contentissimi, per noi è una vera e propria vittoria!

Onorati e fieri di ricevere l’attestato di AMBASCIATORI DELLA TERRA insieme a tutte le scuole che hanno partecipato al Contest.

Ringraziamo ancora EARTHDAY e RAIPLAY…

Ringraziamo TIZIANA TUCCILLO, ELISA DI MENTO, DONATELLA GIMIGLIANO, sempre pronte a incoraggiare, a coinvolgere, a supportare, sempre disponibili, sempre sorridenti... appuntamento al prossimo anno... VIA BOBBIO E’ CON EARTHDAY!

E ancora un grande GRAZIE a tutti i bambini e le bambine, le insegnanti e gli insegnanti che con il loro lavoro e la loro disponibilità, hanno permesso tutto questo.

PLESSO VIA BOBBIO 1 A- 1 B -3 A -5 A

Antonella Migliore -Teresa Allemma- Sonia Moretti- Adriana De Cicco- Nadia Rapone- Francesca Neri- Maria Parente- Antonio Granato- Tullia De Mico- Davide D’Elia

Cliccando sul titolo qui vicino, potrete vedere il nostro video. SE UNA NOTTE PER CASO UN MARZIANO

Aggiungeremo presto anche il link del frammento della maratona multimediale.

www.onepeopleoneplanet.it 

https://www.onepeopleoneplanet.it/contest-iocitengo-primarie

                                                                                                        Cristiana Russo Fiorillo

 

a.s. 2020/2021

Com’era la scuola al tempo dei nostri nonni? Cosa è cambiato a scuola oggi rispetto al passato?

Il confronto tra passato e presente, tra ieri e oggi, è avvenuto utilizzando fonti orali e materiali, attraverso un’attività interdisciplinare.

Si è iniziato con l'intervistare i nonni sulla scuola ai loro tempi, poi sono state individuate le differenze tra la scuola del passato e la scuola di oggi, infine si sono osservate immagini di oggetti scolastici del passato.

E’ stato inoltre possibile osservare da vicino, con le dovute precauzioni legate alla pandemia, alcune testimonianze del passato provenienti dall’Archivio Scolastico della Scuola Garibaldi: vecchie foto di classe, pennino, inchiostro e calamaio, quaderno, squadra e libro d’epoca, un antico registro di classe, di cui sono stati realizzati dei disegni. Quando sarà possibile si continuerà il percorso visitando l’Archivio Storico, per conoscere più da vicino la storia della nostra scuola.

In allegato alcune immagini del lavoro svolto dagli alunni, con le insegnanti

Claudia Baldi, Giuseppina Cirrincione, Silvia Vincenzi.  

 Classe 2B - scuola primaria - plesso "Garibaldi", via Mondovì

Ultime Circolari e Avvisi

Ultime comunicazioni scuola-famiglia